IL BELLO CHE C'E' AL MONDO

Il bello che c'è al mondo
Raccolta di foto scattate facendo un giro in giro, foto senza protagonisti piccoli piccoli, sono un grande ed unico personaggio principale che vanesio, ci ha creati per ammirarlo.



Lagune Canapa, Hedionda, Charcota - Albero di pietra -  Bolivia - Gennaio 2016
Ovviamente le foto non rendono e probabilmente non potranno mai.
Ma che bei ricordi. Riguardare le foto, per fortuna, fanno riemerdere buona parte delle sensazioni provate in questi luoghi.
 
 
Un intruso. Qui è capitato di rendersi conto una volta di più, che difficilmente la razza umana sopravvivierà a se stessa. Un disturbatore di luoghi, come me, ma con molto meno rispetto del mondo che è, alla fin fine di tutti; si è trovato in questo stesso posto, a spararsi delle pose da possente padrone del creato. Il misero, scelse di liberarsi in modo poco consono, di una confezione di succo di frutta, che probabilmente avrebbe rovinato le sue foto da statuario esempio dell'apice umano. 
Gli feci notare la sua distrazione e pose provvedimento, purtroppo il luogo non presentava posti dove gettare dei rifiuti, chi può sapere se il baldo se ne liberò in modo non convenzionale, nella tappa successiva. Molta tristezza in un posto bellissimo.
 
 
 










 Bolivia - Salares - Gennaio 2016
Grandi sensazioni e bellissimi colori, alla modica altezza di più di 4000m. Per fortuna ormai eravamo sostanzialmente abituati all'altezza. Purtroppo o per fortuna, sono più belle le sensazioni che tornano alla mente, che le foto.











Ghiacciaio del Chacaltaya - Bolivia - Gennaio 2016
In furgoncino fino ai 5000m di altezza, gli altri 400 metri a piedi, una degli sforzi fisici più faticosi e dolorosi, mai provati. Dopo quel giorno, ogni altro trekking si è svolto con il pensiero, che se ci eravamo riusciti in Bolivia, possiamo riuscirci qui. Come aiuto le foglie di Coca da masticare, nonostante questo, spesso i polmoni in fiamme e il pensiero ricorrente, che sarebbe stato meglio mollare... ma alla fine, se non fosse andata come è andata, sarebbe rimasto solo il rimpianto.







Tortuga Bay - Galapagos - Equador - Dicembre 2015
Poco da dire, quello che è stato il viaggio in questo arcipelago, è qualcosa di favoloso.











NAMIBIA - Swakopmund, Settembre 2014
La vita presente nel deserto, tra e sotto le dune del deserto. Creature albine o quasi per il fatto di vivere prevalentemente nascosti dal sole.


Ragno albino che vive sotto la sabbia.



Geco del deserto






NAMIBIA - Cheetah Park, Settembre 2014
Il Ghepardo, il felino più veloce del mondo. Con grande sorpresa, anche dei cuccioli.









NAMIBIA - Parco nazionale di Etosha, Settembre 2014
L'alba nel parco nazionale, in un freddo pungente, a spasso se ne vanno alcune Giraffe, grandi e piccole.








BOTSWANA - Delta dell'Okavango, Agosto 2014
Libellule del Delta dell'Okavango. Tanto tempo per riuscire a fare queste foto, sopratutto quella rossa, è costata più o meno un'ora e mezza. Si sappia che c'è un bellissimo progetto il quale, prevederebbe la costruzione di una mega diga o mega centrale idroelettrica, propri nel delta del fiume Okavango. Quindi, magari presto, anche questi luoghi saranno consegnati alla storia.










BOTSWANA - Elephant Sands - Agosto 2014
Dopo la notte più fredda dell'intero viaggio e, per questo, un sonno molto tormentato, ci fu un ottimo risveglio, una vera sorpresa. I colori della mattina, ornarono il tutto di colri frizzanti.








LAURINO (SA) Estate 2014
Una cavalletta di mezzo quintale, bella da morire.
Durante una stuzzicante camminata sotto il paese.




LAURINO (SA) Estate 2014, il mondo che fu.
Ora qui c'è tanto cemento. Lo chiamano, oggi: Giardino degli ulivi. Forse, è un nome dato alla memoria.
Prima lo chiamavano "L'orto di Santo Pietro"; così si dice in giro, ma magari è una leggenda di paese.




Ngorongoro - Tanzania, Settembre 2013
Anche se, dove vedemmo tutti questi leoni, è stato lì, dove la jeep che ci trasportava per l'enorme cratere, si ruppe in modo irreparabile e ci dovettero trasferire, su un mezzo di fortuna. Lì la nostra visita si interruppe e non finimmo il safari. Questa cosa resterà, con molta probabilità, una incompiùta nella nostra vita. Non tutte le ciambelle vengono con il buco.








Kenya - Masai Mara, Agosto 2013
L'attraversamento dei fiumi da parte di grandi migrazioni di Gnu, è una costante nell'ecosistema africano. Ogni grande spostamento comporta tutte le volte la morte di tantissimi esemplari di questa particolare antilope. Se per gli gnu l'attraversamento è stato la morte, per altri è la vita. Uno spettacolo forte sia visivamente che olfattivamente.








  KENYA - Lake Nakuru, Agosto 2013
Fu la prima tappa del viaggio e fu il primo contatto con la natura africana, l'emozione fu assolutamente potente ed inaspettata, sorprendente.
































Nessun commento:

Posta un commento